FONTIVEGGE IN FESTA…!

02.01.2022

 Leggiamo da Perugia Today: "Fontivegge, la festa degenera: alcol, botte e persone nascoste in bagno per non farsi identificare"

Nello stesso momento che leggiamo questi avvenimenti ci sono altri articoli che ci illustrano ciò che la politica comunale mette, o ha tentato di mettere, in atto per togliere questa piaga dalla nostra Perugia.

Argomenti tipo; "Perugia, ecco il piano del Comune per eliminare le barriere architettoniche a Fontivegge"; oppure; " Fontivegge, Università e Comune di Perugia insieme per rilanciare il quartiere: il progetto di ricerca"; o ancora; " Fontivegge rinasce, maxi progetto da 2,3 milioni di euro: via libera della Giunta Romizi, le novità".

Ma questi sono solo alcuni dei miseri esempi di ciò che l'amministrazione comunale ha tentato, nel tempo, per ridare una possibile tranquillità al quartiere; cosa che i cittadini ancora, purtroppo, stanno chiedendo a gran voce a chi gestisce la politica comunale.

C'è poi da mettere in contro altre strategie che non hanno avuto esito positivo!

Telecamere ad ogni angolo del quartiere di Fontivegge.

Cittadini che stanno "all'erta" e informano in tempo reale la Polizia su ogni cosa che succede.

Un partito politico di maggioranza che apre una sezione nelle vicinanze del quartiere, convinto che sia un valilo deterrente alla criminalità.

Ripetute riunioni tra rappresentanti della maggioranza in Comune e associazioni dei cittadini della zona per organizzarsi e mettere in atto strategie efficaci (dicono loro) per combattere il crimine che continua, sempre più, a piantare le sue tossiche radici in quella zona (come in altre parti della città).

Progetti sfornati continuamente di riorganizzazione urbanistica nel quartiere, come se il nuovo aspetto tenesse lontano i spacciatori e i manigoldi.

E poi, dopo tutto questo "mena più forte che puoi", il quartiere di Fontivegge si trova ancora in pessime condizioni di degrado sociale per i continui fatti criminosi che si succedono con un ritmo impressionante!

Ma allora, stando così le cose, vuol veramente dire che qualcosa non funziona!

Non sarà per caso l'inefficacia della politica messa in atto dai nostri amministratori comunali che non sono capaci di porvi un effettivo rimedio?

"PerugiaÈ" pensa proprio di si!

Se dovessimo dare un voto di valutazione ai nostri amici amministratori/politici della città non andrebbe al disopra del 4--!

Ma comunque, ad onor del vero, anche se del 2014, Andrea Romizi, dopo essere stato eletto sindaco per la prima volta ed aver detto che ci metteva la faccia nel risolvere il problema di Fontivegge, tutta la colpa, ora come ora dopo la sua rielezione nel 2019, non può essere solo sua.

Se un appunto gli va dato è solo quello di aver dato la delega comunale, la quale riguarda appunto anche la tutela della sicurezza urbana, a rappresentanti di un partito che, con i sistemi che stanno adottando, tutto possono fare ma non risolvere questo essenziale problema per le aspettative e i bisogni dei cittadini.

Ma comunque sia, il problema della delinquenza e del crimine che malauguratamente è nella nostra Perugia ed ancora imperterrito seguita a "tenere banco", se non fosse per la solerzia delle Forze dell'Ordine, che con i loro continui interventi gli impediscono notevolmente di progredire, saremmo veramente in una situazione più che pericolosa.

Giampiero Tamburi (Coordinatore "PerugiaÈ"